Cantina DUBL
-0-
-1-
-2-
-3-
-4-
-5-
-6-
-7-
Titolo Progetto
Cantina DUBL, Feudi di San Gregorio

Descrizione progetto
Cantina per la produzione di spumante con metodo classico

Luogo
Sorbo Serpico, AV (Italia)

Committente
Feudi di San Gregorio

Equipe di progetto
Architettura: It's
Strutture: Dedalo Ingegneria

Incarico
Completo (design e direzione lavori)

Cronologia
2016 - in corso

Dati progetto
Superficie 5.310 mq

Budget
8.000.000 €

Il progetto per la cantina di spumante DUBL si attesta su una morbida collina dell’Irpinia prospiciente l’attuale azienda dei Feudi di San Gregorio e si sviluppa a partire dalla duplice intenzione, solo apparentemente contraddittoria, di preservare la natura morfologica del territorio e di generare un segno netto di manipolazione di tale territorio.

Fin dall’inizio la nostra ricerca ha operato nella direzione di coniugare il complesso programma funzionale imposto dall’impianto produttivo con una soluzione volumetrica capace, non tanto di confondersi con il territorio, quanto di definire un ambito di mediazione tra la natura artificiale dell’opera architettonica e quella naturale del contesto, evidenziandone però la rigorosa differenza.

Ne risulta un edificio che emerge esternamente come grande scavo quadrato su cui si attesta (quasi si incastra) un sottile parallelepipedo vetrato per l’ingresso visitatori e le sale di degustazioni, tra il volume vetrato e lo scavo, uno slittamento apre una feritoia in cui la luce penetra al piano “tecnico” interrato ed accompagna il percorso di visita e conoscenza del processo produttivo.

Lo scavo genera tale ambito di mediazione, uno spazio aperto piano che si offre contemporaneamente come spazio “da guardare” e spazio “da cui guardare”, un piedistallo su cui un’opera d’arte può essere contemplata dal volume vetrato o dalle prospicienti colline, ma anche un’estensione degli spazi adibiti all’attività di promozione e visita della cantina rivolto verso la valle.

Nel parallelepipedo vetrato ritroviamo la suggestione del rosè satinato delle bottiglie di Aglianico.